Oggi è lunedì 16 luglio 2018, 1:09



Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
 Kabocha nimono (Zucca in salsa) 
Condividi questa discussione
Ti piace questa ricetta? Condividi la pagina per i tuoi amici Mi piace

Autore Messaggio
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 settembre 2008, 15:56
Messaggi: 1864
Località: Dall'altra parte del mondo
Con la zucca si possono fare tantissime cose, persino il pane.
Noi la mangiamo in salsa dolce.
In occidente sarebbe un contorno, qui in oriente "okazu", una di quelle pietanze che accompagnano il pasto.
Immagine


1/6 di zucca
2 cucchiai di salsa di soia
2 cucchiai di sake da cucina
1 cucchiaio di mirin (oppure un cucchiaino di zucchero)

Immagine Immagine

Lavare bene la buccia della zucca, tagliarla in fette da 1 - 2 cm.
Disporre le fette in un solo strato in una pentola bassa, aggiungere la salsa di soia, sake, mirin (in mancanza, aggiungere lo zucchero) ed un pochino d'acqua.


Immagine

Mettere il coperchio e far cuocere a fuoco lentissimo fino a cottura.
Pungere una fetta con uno stuzzicadenti per accertarsi che sia morbida.

Se la salsina si addensa un poco, è ancora più buona.
Fare attenzione che non si bruci in fase di cottura.


Anche nel mio blog

_________________
Nel cuore resto sempre tarantina,
ma l'anagrafe ha avuto il sopravvento
anna
n. 146


***************** My blog *****************
C'è di mezzo il mare & anna, solo anna


Ultima modifica di anna. il sabato 15 ottobre 2016, 15:45, modificato 1 volta in totale.



martedì 5 gennaio 2010, 10:41
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2008, 21:52
Messaggi: 1842
Questa la conosco bene, ne ho mangiata parecchia in Giappone (sono una grande consumatrice di zucca, la adoro!!!).
Mi sa che provo a riprodurla con le mie manine (molto poco sante ahaha): grazie per la ricetta, Anna!

PS per le italiane che potrebbero avere difficoltà a reperire alcuni degli ingredienti di cui parla Anna nelle sue ricette: o fate come una certa persona che, andata in Giappone, s'è riportata una valigia piena di roba che sembra avesse svaligiato un supermercato (ogni riferimento è puramente casuale), oppure fate come quella stessa persona che, una volta finite le scorte comprate sul posto, non potendo fare a meno delle prelibatezze della cucina giapponese, compra gli ingredienti che le servono online in questo sito: Japanese Kitchen. Le spedizioni vengono dal Regno Unito, quindi i costi non sono poi così proibitivi. Chiaramente non ne vale la pena se comprate solo una bottiglietta di mirin, ma se fate un ordine consistente e magari lo fate insieme a una o più persone, si ammortizzano parecchio i costi di spedizione.
Anna, scusa il papiro, non volevo "inquinare" il tuo thread, ma forse a qualcuna può tornare utile sapere di poter aquistare cibi giapponesi online ironico

_________________
Bombing for peace is like fucking for virginity


martedì 5 gennaio 2010, 11:34
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 settembre 2008, 15:56
Messaggi: 1864
Località: Dall'altra parte del mondo
Grazie Mia, hai fatto benissimo bacio
Infatti, ho sempre timore a postare ricette made in Japan per gli ingredienti si si
Sei una fonte inesauribile di notizie importanti
:brava

_________________
Nel cuore resto sempre tarantina,
ma l'anagrafe ha avuto il sopravvento
anna
n. 146


***************** My blog *****************
C'è di mezzo il mare & anna, solo anna


martedì 5 gennaio 2010, 11:39
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2008, 21:52
Messaggi: 1842
PS2 (sempre per le cuoche italiche): dovendo scegliere una varietà di zucca adatta (tra quelle disponibili da noi) per eseguire al meglio questa ricetta, mi permetto di consigliare la qualità "marina di Chioggia".

In Italia noi essenzialmente troviamo due tipi di zucche:

- quelle come la marina di Chioggia e la barucca (diffuse soprattutto nel nord Italia), che hanno la polpa giallo carico, che, una volta cotta, risulta molto compatta e soda; la scorza è verde, piuttosto spessa e dura;

- la qualità "Napoli" (quella maggiormente diffusa nel centro e nel sud), invece si caratterizza per la scorza più sottile e di colore giallo/arancio e una polpa di colore arancione e molto più acquosa e filamentosa della Chioggia.

Per questa ricetta, come dicevo, la migliore secondo me è la Chioggia, che ricalca le caratteristiche della kabocha, essendo questa una tipica zucca invernale (in inglese infatti rientra nella famiglia delle winter squash) che ha tutte le caratteristiche descritte sopra, e che si differenzia dalla summer squash che invece viene raccolta e consumata a uno stadio precoce di maturazione, quando la buccia è ancora morbida e sottile e la polpa non completamente matura.

_________________
Bombing for peace is like fucking for virginity


martedì 5 gennaio 2010, 11:49
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 settembre 2008, 15:56
Messaggi: 1864
Località: Dall'altra parte del mondo
Mia :brava :brava :brava :brava

_________________
Nel cuore resto sempre tarantina,
ma l'anagrafe ha avuto il sopravvento
anna
n. 146


***************** My blog *****************
C'è di mezzo il mare & anna, solo anna


martedì 5 gennaio 2010, 12:08
Profilo WWW
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 febbraio 2008, 19:36
Messaggi: 14252
Località: Tuscany Florence Firenze insomma si è capito che sono una fiorentinaccia
Mi stavo domandando in effetti che tipo di zucca fosse per lasciare la buccia, grazie mia per la spiegazione, non so se quella di chioggia si trova in toscana, il resto l'avrei.

_________________
Sogno di abbracciare un amico vero che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro e gente giusta che rifiuti di esser preda di facili entusiasmi e ideologie alla moda. (Mogol)


martedì 5 gennaio 2010, 12:52
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 9 dicembre 2008, 21:52
Messaggi: 1842
tatiana ha scritto:
Mi stavo domandando in effetti che tipo di zucca fosse per lasciare la buccia, grazie mia per la spiegazione, non so se quella di chioggia si trova in toscana, il resto l'avrei.


Tatiana, secondo me la trovi.
Da Roma in giù in effetti si fa già più fatica a trovarla, ma dalle tue parti dovresti farcela.
L'importante è usare una zucca a polpa soda, altrimenti in cottura si disfa.
Il "difetto" maggiore della Napoli, infatti, è l'acquosità, oltre al fatto che è piena di filamenti (infatti quando la si schiaccia non si riesce mai ad ottenere una bella polpa omogenea... sgrunt)

_________________
Bombing for peace is like fucking for virginity


martedì 5 gennaio 2010, 13:07
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: domenica 14 settembre 2008, 15:56
Messaggi: 1864
Località: Dall'altra parte del mondo
Sistemato!! Ma a questo ritmo mi ci vorrà un bel po' di tempo per sistemare i miei post cry cry

_________________
Nel cuore resto sempre tarantina,
ma l'anagrafe ha avuto il sopravvento
anna
n. 146


***************** My blog *****************
C'è di mezzo il mare & anna, solo anna


sabato 15 ottobre 2016, 15:48
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 8 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010