peccatidigolaediamicizia.com
http://www.peccatidigolaediamicizia.com/

Gattò napoletano
http://www.peccatidigolaediamicizia.com/viewtopic.php?f=485&t=5488
Pagina 1 di 1

Autore:  Alessandro [ sabato 24 gennaio 2009, 11:56 ]
Oggetto del messaggio:  Gattò napoletano

.....in italiano volgare sarebbe: "sformato", ma non mi piace!.
Può tranquillamente essere considerato un piatto unico, dipende anche da quello che ci si mette dentro! Ho guardato anche varie ricette su vari siti e su Google, per curiosità,..... roba da Sant'Uffizio!
Bene ecco la ricetta originale:

Ingredienti

    Patate kg. 1,500
    Burro (Sugna) gr. 100
    Parmigiano grattugiato gr. 100
    Pecorino romano gr. 50
    Uova intere 4
    Salame a tocchetti gr. 100
    Lardo a tocchetti gr. 100
    Provola fresca affumicata gr. 100
    Mozzarella o fiordilatte gr. 100
    Prezzemolo un ciuffo
    Sale e pepe q.b.
    Latte quanto ne occorre
    Pangrattato tostato q.b.

Lardo e sugna sarebbero preferibili perché danno più sapore, adoperateli solo se sono di provenienza certa, altrimenti è meglio il burro. si si

Naturalmente si possono variare le dosi proporzionalmente ed è sufficiente che lo si lo faccia una volta soltanto, per eventuali variazioni sul tema! Poi lo si farà automaticamente.
Lessare le patate e sbucciarle subito togliendole una alla volta dall’acqua bollente. Passarle subito in un passalegumi a buchi fittissimi e poi schiacciarle ancora su un piano di marmo con una bottiglia di vetro fin quando la purea non diventi filante.
(Questo servizietto mia Madre lo faceva con quel mortaio del quale vi mando la foto. shhh Pesa ben 25 kg. ed è di marmo . Vi assicuro però che dopo aver lavorato le patate lì dentro la purea filava come mozzarella sul fuoco! si si occhiolino
Il detto mortaio serviva anche per pestare il pane tostato al forno per fare il pangrattato e per i vari tipi di pesto.
Incorporare alla purea ottenuta il burro, il parmigiano, il pecorino romano, le uova, il salame (e il lardo) il sale ed il pepe. Ed il latte. Per quanto riguarda il latte la quantità la deciderete Voi a seconda del Vs. gusto.. Più latte si mette più morbido viene l’impasto, quasi una crema, a me piace così. Decidete Voi. (Sapeste come è gustoso anche freddo di frigorifero, magari se durante la notte, viene un languorino).
A questo punto ungete uno stampo con burro o sugna, e accomodateci dentro la metà della purea e sopra mettete la provola e la mozzarella a tocchetti. Aggiungete la purea rimasta, lisciate la superfice e spolverizzite con pan grattato e sopra qualche fiocchetto di burro.
Inforna a forno preriscaldato a 170° per circa 40 minuti.
Prima di servirlo lascialo fuori del forno per un quarto d’ora.

Nota: ancora negli anni 50 non tutte le case avevano il forno come usa ora. Si adoperava un tipo di forno con gli sportelli che si riscaldava sul gas. E funzionava egregiamente.
Oppure il gattò veniva cucinato fritto in una gran padella, adoperando esclusivamente sugna. Allora i maiali non venivano allevati chimicamente ed il lardo e lo strutto erano meravigliosi. Poi, per mia fortuna terrore , la scienza ha scoperto il colesterolo........e buonanotte ahimè !

Immagine

Immagine

.... e buon appetito love

Autore:  tatiana [ sabato 24 gennaio 2009, 12:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Gattò napoletano

gnam gnam che bontà quanto mi piacciono ste bombe di calorie uhmmm quasi quasi gli rubo un pezzo di provola campana che è arrivata per posta a mia sorella... ma non è affumicata... ma andrà bene lo stesso.
Per la sugna mannaggia pensavo di ordinarla avevo trovato dove prenderla ma chi me la doveva prendere... è passato a miglior vita... stavo pensando ho un amico che ha dei maialini... ma dubito che si possa far da noi.. poi sono piccolini non avranno massa di grasso per farla uhmuhm

Autore:  pane [ sabato 24 gennaio 2009, 12:31 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Gattò napoletano

tatiana ha scritto:

Per la sugna mannaggia pensavo di ordinarla avevo trovato dove prenderla ma chi me la doveva prendere... è passato a miglior vita... stavo pensando ho un amico che ha dei maialini...


non pensare a sto tuo amico che poi capita qualcosa anche a lui ahaha ahaha

tati tu sei a dieta, il gattò lascialo a me... occhioni

Autore:  tatiana [ sabato 24 gennaio 2009, 14:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Gattò napoletano

oooh! ma ancora non l'ho ponderata di farla ahaha ahaha

Autore:  Mela [ sabato 24 gennaio 2009, 14:45 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Gattò napoletano

Alessandro ha scritto:
.........
Poi, per mia fortuna terrore , la scienza ha scoperto il colesterolo........e buonanotte ahimè !
.................


Alessandro......mi sa che qui siamo in tanti ad essere "fortunati" ahaha si si ....a partire da me sornione .....

occhitorti ....e lasciatemelo dire: ABBASSO il colesteroloooooooo!!!! out out out

Bellissima ricetta, Alessandro......una descrizione cosi' accurata e particolare dello "schiacciamento" delle patate non l'avevo mai letta woww occhiolino :brava

Pagina 1 di 1 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
http://www.phpbb.com/