Oggi è martedì 13 novembre 2018, 0:27



Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
 Dopo il ragù di Eduardo .... la ricetta di casa mia. 
Condividi questa discussione
Ti piace questa ricetta? Condividi la pagina per i tuoi amici Mi piace

Autore Messaggio
Plongeur
Plongeur
Avatar utente

Iscritto il: sabato 10 gennaio 2009, 10:38
Messaggi: 67
Località: Napoli
IL RAGU’ NAPOLETANO
- breve prefazione –


Molte notizie le ho prese dalla mia Bibbia : “ La cucina Napoletana di Jeanne Caròla Francesconi “

Innanzi tutto è necessario mettere in chiaro una qualche cosa che presso i “Non Napoletani” suscita ancora qualche dubbio: questa salsa ristretta, non ha nulla a che vedere ne’ con i vari tipi di ottimi ragu’ che si preparano nel settentrione d’Italia ne’, tanto meno con i “ragout” francesi.

Nella stessa Campania, poi, vi sono differenze piccole ma sensibili tra gli ingredienti adoperati e i metodi di cottura che, pur tuttavia, conducono tutti al risultato finale dell’optimum per i buongustai.

La carne che si adopera per il Ragu’ (così chiamerò d’ora in poi quello napoletano) è:

1) il “primo taglio” di manzo o vaccina
2) il “girello” di manzo – oppure -
3) gli equivalenti dei tagli di carne di maiale (naturalmente sarà un ragu’ più grasso ma anche più saporito; è questione di gusti)
4) un misto di carne di maiale e di manzo ( raramente )
5) ancora più gustoso si ottiene con le “gallinelle di maiale” o con le “spuntature” di maiale che a Napoli si chiamano “tracchiolelle” (Provatele per condire la polenta p.es. !!!)
6) (N.B. la carne del ragù è molto sfruttata per il sugo – quella di manzo specialmente – quindi risulta un po’ secca. Un macellaio mi ha suggerito, una volta, di adoperare un bel pezzo di bollito senz’osso e abbastanza grasso. E’ venuto fuori un capolavoro!)

INGREDIENTI

Carne (a scelta tra quelle sopra indicate) kg.1,5
Cipolle gr. 600
Sugna (strutto di maiale) gr. 100
Lardo (inutile se si adopera il maiale) gr. 50
Olio dl. 10
Aglio due spicchi
Vino rosso secco o anche bianco un bicchiere non grande
Concentrato di pomodoro gr. 400 (1)

1) Un tempo, forse fino a 40 anni or sono si adoperava ancora la “conserva” di pomodoro. Un concentrato di pomodoro preparato artigianalmente dai contadini ma che si trovava facilmente anche in salumeria.
Non credo che esista più; anche in campagna oggi si adoperano prodotti dei Supermercati…..purtroppo!
2) La cipolla tagliata a macchina “impazzisce” e prende un cattivo sapore.

Procedimento

Lardellare la carne con 100 gr. di prosciutto e 50 gr. di pancetta salata in listelli, un po’ di prezzemolo trito e pepe, poi legarla.
Affettare finemente le cipolle (a mano, mai a macchina) (2), l’aglio ed il lardo; metterle poi in una pentola ovale di rame (se avete la fortuna di possederla) o di creta, va bene anche il tegame di “fonte” oppure di ghisa smaltata.
Far cuocere a fuoco bassissimo, coprendo il tegame, girando e rigirando spesso la carne.

Quando le cipolle cominceranno a imbiondire, scoprire il tegame e mescolare più frequentemente aggiungendo poco alla volta il vino, lasciandolo evaporare.
Dopo un paio d’ore le cipolle saranno ben rosolate (3), non ci sarà più traccia di liquido ma soltanto grasso che sobbolle dolcemente.
A questo punto aumentare un po’ il fuoco e versare nel tegame un paio di cucchiai di concentrato di pomodoro, continuando a rimestare molto spesso e lasciando soffriggere finché il pomodoro non sia divenuto scurissimo quasi nero; aggiungere allora ancora due cucchiai di concentrato e lasciare di nuovo scurire; proseguire così fino a quando ci sarà concentrato di pomodoro. Questa seconda fase avrà avuto anch’essa la durata di due ore (e sono 4 !!!)

Una volta terminata questa seconda fase, aggiungere un paio di mestoli d’acqua, abbassare il fuoco, ricoprire il tegame e lasciar cuocere per altre due ore facendo attenzione a che ci sia sempre acqua a sufficienza. Il sugo deve bollire piano, piano, piano (nella nostra lingua si dice che deve “peppiare” (oggia fa più fine dire “sobollire” : plop, plop,plop). Se durante questa fase la carne è divenuta tenera si può togliere dal tegame e lasciar continuare il sugo a “peppiare”; se la salsa diventasse troppo densa aggiungere un pochino d’acqua per volta.
Il ragù sarà pronto quando il pomodoro non avrà più sapore più di crudo e il sugo sarà scurissimo, lucido e denso. Verificare il sale, rimettere poi la carne nel tegame e farle dare ancora qualche leggero bollo.

Dati i tempi lunghi sarebbe opportuno preparare il ragù il giorno prima a quello dell’uso cui è destinato. C’è anche la possibilità, il giorno successivo, di eliminare un poco del grasso in eccesso.


Il tipo di maccheroni da condire col ragù.

Mai pasta rigata (forse soltanto i paccheri)
Non le penne

L’ideale per noi sono gli zita " 'e maccarune 'e zita "spezzati a mano.
Gli gnocchi di farina e patate ( ‘e strangolaprievete)
I paccheri
ed in ultimo la lasagna (specialmente a Carnevale)

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

3) Alcuni, (una mia zie, p.es.) parlo di sessant’anni fa’, facevano in modo che le cipolle addirittura fossero quasi bruciate e si incollassero indissolubilmente sia al te-game sia alla carne. A me non piacciono così.

In chiusura, una rarità che quasi nessuno conosce, anche a Napoli.
C’era l’abitudine nella famiglia di mio Padre, di portare in tavola assieme alla zuppiera di Zita fumanti e profumati, un piatto di peperoncini verdi fritti e basta, senza sugo ne’ altro e forse un po’ bruciacchiati (quelli che altrove chiamano frigitelli).
Si mettevano nel piatto insieme ai Zita e si mangiavano con essi. Vi assicuro che sono squisiti. Ci vorrebbero però quelli del contadino, non quelli di serra, che hanno la pelle dura.

AUGURI, ciaociao pon pon Ale.

_________________
'Hai voglia 'e mettere rummo , chi nasce fresella nun addeventa babbà!


venerdì 19 giugno 2009, 20:00
Profilo
Chef Saucier
Chef Saucier

Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 11:05
Messaggi: 7942
Ale buonissimo anche questo ok :brava
Scusa la domanda, ma approfitto occhiolino il ragù alla genovese è simile a questa ricetta???? bacio bacio bacio


venerdì 19 giugno 2009, 21:28
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 aprile 2008, 10:39
Messaggi: 4007
Località: Rapallo
mamma alessandro, come spieghi bene, sembra quasi di sentire i profumi delle cipolle del lardo nella pentola di coccio, l'odore del fuoco....come viaggiare nel tempo.....certo che al giorno d'oggi ci si perde proprio il meglio delle cose!




:brava :brava :brava :brava

_________________
Immagine

Il solo momento buono per consumare cibi dietetici è mentre si aspetta che la bistecca sia cotta! Julia Child


venerdì 19 giugno 2009, 21:41
Profilo
Commis
Commis

Iscritto il: giovedì 7 febbraio 2008, 18:25
Messaggi: 396
wow che ricetta spettacolare, anche i miei zii lo preparavano quasi così, non so le quantità dovrei chiedere alle mie cugine, sempre ammesso che abbiano rubato il segreto di famiglia Occhietti cosa che dubito.
Comunque Alessandro visto i quantitativi degli ingredienti per quante persone lo vedi adatto, perchè converrebbe fare questa dose al limite da mettere via occhiolino


sabato 20 giugno 2009, 15:12
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 8800
Località: provincia di Pavia
Alessandro, grazie per aver condiviso con noi questa prelibatezza di casa tua uhmmm

Occhietti certo, per provare, bisognerebbe mettersi d'impegno e spignattare tutta una giornata si si (...o quasi...)...pero' ne varrebbe proprio la pena! occhiolino

...se qualcuna/o lo provasse a fare....mi raccomandooooo....si munisca di digitale e fotografi tuttoooooooo......anche il profumooooooo!!!!!! ehmm ehmm ehmm si si heheh

ciaociao bacio

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


sabato 20 giugno 2009, 15:19
Profilo WWW
Commis
Commis

Iscritto il: venerdì 8 febbraio 2008, 17:45
Messaggi: 101
uhm da provare grazie Alessandro uhmmm


giovedì 9 luglio 2009, 10:25
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 6 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010