Oggi è venerdì 3 aprile 2020, 13:00



Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
 Il Radicchio rosso 
Condividi questa discussione
Ti piace questa ricetta? Condividi la pagina per i tuoi amici Mi piace

Autore Messaggio
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9098
Località: provincia di Pavia
Radicchio rosso (Cichorium intybus)

Immagine

PIANTA DI ORIGINE
Immagine
Pianta delle Composite, con radice fittonante, e parte aerea costituita da cespi compatti di foglie di 15-25 cm con nervatura centrale bianca stretta alla base, e lamina fogliare inizialmente di colore verde che con il progressivo abbassamento invernale della temperatura diventa da rosso brillante a rosso vinoso. Si distinguono il gruppo dei radicchi rossi, con foglie di colore rosso intenso, che comprende il Rosso di Treviso, il Rosso di Verona ed il Rosso di Chioggia, e il gruppo dei radicchi variegati caratterizzati, da foglie con striature di diversa intensità, a cui appartengono il Variegato di Castelfranco e il Variegato di Chioggia.

UTILIZZAZIONE ALIMENTARE
La parte edibile è costituita dalle foglie che vengono commercializzate in cespi con eventuale presenza di 4-6 cm di radice. A seconda della varietà questi cespi appaiono a forma di palla, più o meno allungati, compatti o più aperti. Le foglie hanno consistenza croccante e delicato sapore amarognolo. Il radicchio si consuma crudo in insalata ma anche cotto, alla griglia o saltato in padella o come ingrediente di numerosi piatti e preparazioni anche elaborate.

COLTIVAZIONE
Immagine
Il terreno più adatto per la coltivazione del radicchio è di origine alluvionale, profondo, ricco di sostanza organica con basso contenuto di calcare. Si semina nella seconda metà di luglio in file distanziate di 40-50 cm. Quando le piantine iniziano ad avere alcune foglie si effettua il diradamento in modo da lasciare 6-8 piante per metro quadrato. La raccolta inizia a ottobre e prosegue fino a febbraio, a seconda della precocità delle cultivar. Per alcune varietà viene praticata la forzatura mettendo le piante in cumuli in campo o in vasche con le radici poste vicine a canaletti in cui scorre acqua per 8-10 giorni. I mazzi vengono poi portati in ricoveri riparati, su un letto di segatura o paglia, per altri due giorni così i nuovi germogli raggiungono la perfetta maturazione e la migliore qualità. A questo punto si effettua la toelettatura eseguita a mano, che consiste nell’eliminare le foglie esterne ormai marcite e la pelatura delle radici.

NOTE
Il radicchio ha molte caratteristiche benefiche, povero di calorie e buona fonte di vitamine, come la A, B1 e B2 per non sottovalutare la presenza di sali minerali del tipo calcio, fosforo e potassio. È un ottimo apportatore di fibre, come tutte le verdure a foglia. È depurativo ed è consigliato in caso di stitichezza e cattiva digestione. Inoltre è utile anche in caso di diabete, obesità ed insonnia. È particolarmente indicato a chi ha problemi di pelle, di artrite e di reumatismi.

Tratto da : Ars-Alimentaria.it
Autore: G. Finazzi - 2006

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


giovedì 4 dicembre 2008, 0:11
Profilo WWW
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1 messaggio ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010