Oggi è mercoledì 19 settembre 2018, 13:07



Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
 RAFANO/KREN 
Condividi questa discussione
Ti piace questa ricetta? Condividi la pagina per i tuoi amici Mi piace

Autore Messaggio
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: sabato 22 marzo 2008, 23:44
Messaggi: 1459
Località: GENOVA
NOME SCIENTIFICO:
Armoracia rusticana
FAMIGLIA:
Crocifere
DESCRIZIONE:
Questa è un'erba perenne, rigogliosa al punto da divenire facilmente infestante, le cui grandi foglie si innalzano fino a un metro d'altezza e formano in un paio d'anni un grosso cespuglio.
RADICE:
Questa è la parte più interessante della pianta e viene di norma raccolta, pur essendo il rafano una perenne, alla fine del primo anno di coltivazione; d'aspetto bianco giallastro, corpose, ma soprattutto allungate, le radici del rafano hanno sapore molto pungente, simile a quello della senape, e costituiscono un condimento molto sano.
FOGLIE:
Le grandi foglie allungate, di un bel verde brillante, in primavera, cioè quando sono tenere, sono ottime per insaporire le insalate.
HABITAT:
La terra d'origine di quest'erba aromatica pare sia la penisola balcanica.
COLTIVAZIONE:
La coltivazione è semplicissima in quanto il rafano si adatta a qualunque tipo di terreno, purché sia lavorato in profondità.
ESPOSIZIONE:
Il rafano predilige una posizione soleggiata.
RIPRODUZIONE:
Moltiplicare questa pianta non presenta difficoltà: è sufficiente sotterrare verticalmente, a circa cinque centimetri di profondità, una porzione di radice lunga una decina di centimetri. Questa operazione va eseguita in primavera o in autunno
CRESCITA:
Il rafano non si adatta alla coltivazione in vaso all'interno e desidera essere sfoltito quando si infittisce eccessivamente.
RACCOLTA:
Le radici vanno raccolte di preferenza in autunno e, poiché penetrano nel terreno anche per una trentina di centimetri, per estrarle è necessario scavare con una vanga.
CONSERVAZIONE:
Solitamente le radici, una volta ben pulite, vengono messe in aceto di vino bianco sia intere, che grattugiate o affettate, ma possono anche venir congelate, conservate nella sabbia in un locale non riscaldato, oppure essiccate.
PROPRIETA':
IN CUCINA:
Il sapore piccante di questa radice è particolarmente apprezzato nell'Europa centro-settentrionale, ma merita di essere riscoperto ovunque per le sue ottime proprietà. Il rafano accompagna magistralmente i bolliti, ma si adatta a insaporire qualunque piatto, stimola la digestione ed esercita una funzione protettiva sull'intestino.
BELLEZZA:
Il succo della radice, mischiato con aceto di vino bianco, scolorisce le lentiggini.
SALUTE:
La radice appena raccolta contiene calcio, magnesio, sodio e vitamina C, inoltre possiede proprietà antibiotiche e depurative.
CURIOSITA':
I benefici del rafano non terminano qui: Le foglie tagliate finemente e mischiate al cibo dei cani hanno azione vermifuga e agiscono come ricostituente. Sempre le foglie, bollite, producono una tintura di color giallo intenso. Per gli appassionati di agricoltura: se i cespi di rafano vengono piantati accanto alle patate si otterranno tuberi più forti e resistenti, infine, con l'infuso di radici, diluito con tre parti d'acqua, andrebbero irrorati i meli allo scopo di tenere lontani, in modo naturale, i parassiti.
Immagine

_________________
C'è chi dice di aver visto gli Angeli, Io ho visto Te..

Immagine


lunedì 27 ottobre 2008, 10:10
Profilo
Commis
Commis

Iscritto il: martedì 13 maggio 2008, 10:28
Messaggi: 187
Grazie delle utilissime informazioni ok


lunedì 27 ottobre 2008, 11:31
Profilo
Chef Saucier
Chef Saucier
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 20:32
Messaggi: 5632
Località: valsorda - lake garda
Immagine

composta dolce di mele e kren

_________________
"il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo."
G. Bernard Shaw


lunedì 27 ottobre 2008, 11:42
Profilo
Chef Saucier
Chef Saucier
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 20:32
Messaggi: 5632
Località: valsorda - lake garda
Immagine

flan di topinambur e porro con salsa di yogurt e kren

_________________
"il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo."
G. Bernard Shaw


lunedì 27 ottobre 2008, 11:43
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 4 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010