Oggi è venerdì 5 marzo 2021, 12:07



Rispondi all’argomento  [ 29 messaggi ] 
 Pasta con purea di Cicerchie 
Condividi questa discussione
Ti piace questa ricetta? Condividi la pagina per i tuoi amici Mi piace

Autore Messaggio
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
Immagine

La Cicerchia è un legume molto antico, ricco di calcio e fosforo e di oligoelementi.

Mia mamma ieri mi ha dato una vaschetta di purea fatta con questo legume.
Lei di solito la usa per condire la pasta fatta in casa, i "Cavatelli", tipica specialità pugliese.

Io ho condito gli Anelli Sicialiani.

La purea di cicerchie la fa in questo modo:

mette a bagno le cicerchie per tutta la notte. La mattina le scola, le lava cambiando l'acqua almeno tre volte.

Le mette nella pentola coperte d'acqua e le porta a bollore, poi abbassa la fiamma e le fa sobbollire piani piano per circa mezzo'ora.
Elimina di nuovo l'acqua ed aggiunge altra acqua precedentemente scaldata.
A questo punto aggiunge gli odori : carota, sedano, cipolla, aglio ed 1 foglia di alloro, sale.
Porta di nuovo a bollore, abbassa la fiamma e fa sobbollire fino a cottura. (ci vogliono circa 3 ore)
Se necessario aggiunge altra acqua calda che tiene pronta in un pentolino.

A cottura ultimata, toglie la foglia di alloro e con il Minipimer le riduce a purea.

Con questa purea condisce la pasta.

Immagine
La foto è un po' scuretta...ma si vede la purea nella ciotolina quadrata.

Ecco la mia pasta di ieri sera.
Immagine Immagine
condita con un filo d'olio evo.

Ottima!

Le cicerchie hanno un sapore delicato....secondo il mio gusto sono una via di mezzo tra ceci e piselli...


Alcuni cenni sul legume :

In greco lathiros, in latino cicerula, la cicerchia, proveniente dal Medio Oriente è una leguminosa che nasce da una pianta erbacea a ciclo annuale, molto simile a quella dei ceci.

Il seme è diverso per ogni tipo di pianta, così che quando vediamo un sacco di cicerchie ci appaiono come la “breccia” del fiume, come tanti svariati sassolini.

Un antico detto dice:”Sei come una cicerchia”, nel senso che non vali niente, perché era il cibo che mangiavano i contadini quando non avevano niente di che sfamarsi.


Cenni storici

La sua storia affonda nella notte dei tempi, cresce anche su terreni poveri e in condizioni difficili, resiste alla siccità e alle basse temperature.

Questo legume poverissimo è stato abbandonato, poiché richiedeva una grossa mole di lavoro manuale, tanto che piuttosto che coltivarla e mangiarla si preferiva addirittura usarla come ghiaino per addobbare il presepe.

Oggi la cicerchia è stata riscoperta ed è valorizzata sia per tutelare la biodiversità vegetale e ambientale sia quale alimento nella dieta contadina del passato.

Attualmente se ne contano una ventina di specie, che vanno da quella grossa e insapore coltivata in America, come alimento bovino e quella piccola, spigolosa, con le colorazioni che vanno dal grigio al marrone chiaro, che oggi finalmente possiamo ritrovare nel centro Italia: nella Toscana , nell’Abruzzo e soprattutto nelle Marche.

Valori nutritivi

Ricca di proteine ed amidi, vitamina B1 B2 e PP, molto calcio, fosforo, fibre alimentari la cicerchia viene consigliata in oligoterapia nutrizionale, nei disturbi della memoria, nell’affaticamento celebrale, consigliata a studenti ed anziani.

Molto adatta ai vegetariani che tendono a sentirsi deboli ed astenici.

Cottura

La cicerchia contiene un principio amaro “latirina”più indigesto per l’uomo che quello dei lupini.

Da qui la necessità di macerazione in acqua tiepida, salata o con un cucchiaio di bicarbonato per otto - dodici ore, cambiando l’acqua due o tre volte.

Gettare l’acqua in cui è stata a bagno, risciacquarla in acqua corrente.

Mettere la cicerchia nella pentola con l’acqua fredda (si consiglia un litro d’acqua per 100 grammi di cicerchia)

Portare ad ebollizione a fuoco moderato, togliere con la schiumarola le piccole bucce che vengono a galla, continuare la cottura per 40 minuti, aggiungendo il sale a metà cottura.

A fine cottura lasciare la cicerchia nell’acqua,per evitare l’indurimento causato dal raffreddamento.

Scolare all’ultimo momento, prima della preparazione finale o del servizio in tavola.

Tratto dal sito : agri-bosimano.com

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


mercoledì 29 aprile 2009, 20:43
Profilo WWW
Chef Saucier
Chef Saucier

Iscritto il: lunedì 7 aprile 2008, 11:05
Messaggi: 7942
Non le ho mai assaggiate Mela nonò nonò nonò mettile in lista alle cose che mi dovresti offrire caffèè ahaha ahaha ahaha ahaha


mercoledì 29 aprile 2009, 20:48
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 5 febbraio 2008, 19:36
Messaggi: 14252
Località: Tuscany Florence Firenze insomma si è capito che sono una fiorentinaccia
bone le cicerchie...le ho viste l'altro giorno in un negozio bio in centro mentre andavo a passare visita era chiuso il negozietto volevo prenderle e fare un piattino anch'io

_________________
Sogno di abbracciare un amico vero che non voglia vendicarsi su di me di un suo momento amaro e gente giusta che rifiuti di esser preda di facili entusiasmi e ideologie alla moda. (Mogol)


mercoledì 29 aprile 2009, 21:27
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 16 aprile 2008, 23:11
Messaggi: 2525
Località: La terra del sole
L'aspetto della purea è ottimo, ma non ho mai provato le cicerchie... e, se devo dirla tutta, nemmeno gli anelli Siciliani OPS
(... e men che meno quelli Sicialiani heheh bacio )

_________________
Immagine


venerdì 1 maggio 2009, 15:45
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Bellissima questa ricetta, Mela!
Voglio provare anche io, ma mi chiedevo se non convenisse - visti i tempi geologici - cuocere la cicerchia in pentola a pressione... tu hai provato?

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 5 maggio 2009, 10:26
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
okkkkey Ale si si ....la lista è stata aggiornata ahaha occhiolino

Tati, aspetto con impazienza il tuo "piattino" heheh uhmmm

Barbara, ti assicuro che gli Anelli Sicialiani ahaha sono buonissssssssimi si si ... bleble

Vale, mi fa piacere che questa ricetta sia di tuo gradimento ok ...per quanto riguarda la cottura...non ho la pentola a pressione, mi spiace, non so rispondere....ed anche mia mamma (che ce l'ha), non la usa quasi mai...ma tu hai già cotto altri legumi in questo modo? magari cercando su internet potresti trovare i tempi di cottura delle cicerchie in pentola a pressione...

TROVATO: cottura in pentola a pressione circa 30 min!!! (da sito umbro vendita prodotti tipici)

....su un Veganblog...pero'...dicono 50 min...(in verità è una minestra di kamut e cicerchie)...
Valeeeeee...non ti resta che ...provare! si si occhiolino

Grazie a tutte!!!!!! ciaociao baciocuore

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


martedì 5 maggio 2009, 10:48
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Grazie Mela, mi fido più di veganblog! ehmm
Avrei detto di tenerle a cuocere un'ora in pentola a pressione, contro le tre della tua mamma. Farò le prove!!
bacio

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 5 maggio 2009, 10:52
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
Prego Vale, bacio
bene...tu fa le prove si si occhiolino ...cosi' sapremo anche il giusto tempo di cottura in pentola a pressione ok

solo una cosa...pero' falle bollire per mezz'ora e poi elimina l'acqua...mia mamma dice che quel passaggio è importante...

thank's

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


martedì 5 maggio 2009, 11:06
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Lo credo anche io, perché le cicerchie cotte nella prima acqua prendono un odore sgradevolissimo. Adesso vado a indagare tra le molecole per vedere se riesco a scoprire il perchè! sornione

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 5 maggio 2009, 11:17
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
si Vale, benissimo! ...moooolto interessante! ok occhiolino

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


martedì 5 maggio 2009, 11:21
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
La cicerchia, nome scientifico Lathyrus sativus, è un legume della famiglia delle fabacee (parente delle fave, quindi) che per la sua resistenza a condizioni avverse è stato intensamente coltivato in zone tendenti a siccità e carestia, dando comunque buoni raccolti: si tratta di una coltura di assicurazione.
Purtroppo i semi di cicerchia, oltre ad un ottimo contenuto di proteine, contengono anche l'acido β-N-Oxalyl-L-α,β-diaminopropionico, un amminoacido non facente parte delle proteine e che interferisce con i recettori neuronici per l’acido glutammico, provocando degenerazione delle vie corticospinali, con comparsa dapprima di disturbi funzionali e poi di paralisi spastica irreversibile degli arti inferiori: il neurolatirismo, o latiriasi.
Questa neurotossina si accumula nella pianta quanto più le condizioni ambientali sono estreme, ed è facile capire come in passato o in zone molto povere sia stata causa di diffusione della malattia, essendo fonte quasi esclusiva di nutrimento per lunghi periodi.
Ora come ora, la cicerchia viene consumata in maniera estremamente saltuaria, e l'accorgimento descritto da Mela serve proprio ad estrarre ed eliminare la tossina dai semi durante la cottura.
Quindi, tenete presente di gettare la prima acqua di cottura come fa la mamma di Mela, se volete consumare cicerchie con piacere e senza rischi per la salute.

bacio

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 5 maggio 2009, 11:39
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
Grazie Vale! thank's

In rete ho trovato anche questo :
"
Come è noto la cicerchia (Lathyrus sativus), in alcune zone dell'Umbria nota anche come "cecere" era diffusa in molte zone della regione, il territorio di Colfiorito, l'area di Monteleone di Spoleto, Cascia, la Valnerina (compresa quella ternana) le zone attorno al lago Trasimeno, il Montecucco. Sono le stesse zone dove, dopo qualche decennio di quasi completa dismissione delle colture, le coltivazioni sono riprese, soprattutto in piccole aziende biologiche.

Non più ingrediente di semplici zuppe, diversamente aromatizzate a seconda della zona, ma utilizzata da cuochi creativi e alla moda in mille ricette, è oggetto di attenzioni anche da parte di istituzioni come il dipartimento di Biologia vegetale e biotecnologie agroambientali e del Parco tecnologico agroalimentare dell'Umbria. Ne esistono diverse varietà, differenti per colore e dimensioni, e anche perchè qualcuna è più tenera, ma tutte hanno caratteristiche organolettiche e nutrizionali molto apprezzate: contengono proteine (fino al 30%), calcio, fosforo, fibre, vitamine B1, B2, e PP.

Il fatto che siano tossiche è ben noto e non solo agli addetti ai lavori: ma perché la loro tossicità si manifesti se ne debbono mangiare regolarmente tutti i giorni in grandi quantità.
Tossici del resto, sempre in quantità massicca, sono anche altri ingredienti che provengono dalle coltivazioni umbre, come lo zafferano, usato peraltro un tempo anche in medicina. Cicerchie e zafferano vengono ammessi in tavola anche da medici e nutrizionisti, insomma il pericolo è più virtuale che reale.

.........

Nei secoli la gente ha eliminato le neurotossine del legume semplicemente buttando via l'acqua delle cicerchie, .......

......solo dosi consumate sistematicamente (almeno 300 grammi al giorno) come ai tempi delle carestie medievali, possono danneggiare la salute".
"
tratto da : europass.parma.it

Quante cose impariamo! occhiolino ...o comunque...che bello scoprire il perchè certe preparazioni, certi modi di cucinare i cibi, avvengono proprio in un determinato modo.

occhiolino

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


martedì 5 maggio 2009, 23:00
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Beh, Mela cara, fatte così non credo faticherei a mangiare tre etti di cicerchie tutti i giorni! uhmmm si si

Comunque già che c'ero ho fatto un giro di ricerca sul web, e in nessuna delle ricette che ho guardato (ma ovviamente non le ho guardate TUTTE heheh ) c'era l'indicazione di buttare l'acqua della prima mezza cottura gulp , né la spiegazione del perché e le info sulla tossicità nonso .
Come sempre, noi siamo le migliori!! pon pon

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


mercoledì 6 maggio 2009, 8:06
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
occhiolino ....evvaiiiii!!!!! dammi5 dammi5 dammi5

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


mercoledì 6 maggio 2009, 10:13
Profilo WWW
Plongeur
Plongeur

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 5
ciao a tutti, casualmente sono capitato su questo forum, veramente interessante e siete anche molto simpatici, intervengo in questa pagina in quanto ho constatato che siete interessati alla cicerchia, ho notato che avete anche approfondito parecchio sulle sue caratteristiche, ed è tutto vero, la cicerchia è tossica, però una volta portata ad ebollizione per 15 - 20 minuti le sue tossine termolabili non sono più pericolose. Se avete avuto modo di consultare il ricettario dell'Azienda Bosimano avrete notato che è specificato che una volta cotta in acqua vanno scolate ed utilizzate nei vari modi.
Come ben saprete la cicerchia, al pari di farro, ceci può essere utilizzata inn tantissime maniere, considerate che chi vi parla fino a 5 anni fa non ne conosceva neanche l'esistenza.
Comunque, anche se un pò in là nel tempo (si svolge l'ultimo fine settimana di novembre) voglio invitare tutti alla prossima festa della cicerchia di Serra de' Conti (AN) potrete assaggiare tantissime pietanze a base di cicerchia (ed altri prodotti della cucina rurale tipica della zona).
Continuerò a leggervi.
Saluti a tutti.


lunedì 22 febbraio 2010, 23:02
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
Ciao LuSi e ben arrivato sul nostro forum!!!! macciaao

Grazie per le informazioni, molto gradite! occhiolino ok e grazie per i complimenti al forum, sei molto gentile! thank's unfiore

occhioni ...guarda che ci hai invitato....e noi potremmo anche prenderti in parola si si
quiiiiiiindi..... Occhietti ....aspettati un gruppo di "peccatrici-girovaghe" in cerca di cicerchie in terra Marchigiana!!!!! si si ahaha

Ciao e a risentirti presto!!!! ciaociao ...e, complimenti per averci scelto! dammi5

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


lunedì 22 febbraio 2010, 23:27
Profilo WWW
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 febbraio 2008, 16:35
Messaggi: 2449
Località: Prato
brave !!!! grazie delle informazioni!........ una volta sono stata tentata a cuocere delle cicerchie......con mio marito si passava spesso da Colfiorito col camper , sulla strada c'erano delle macchine del luogo che vendevano prodotti locali.....cicerchie, patate rosse,lenticchie........ho comprato un pacchetto di cicerchie e a casa le ho cotte in acqua come mi ha detto il venditore......"si cuociono come i fagioli".....bhè!!! l'ho buttate da come erano cattive....amare, non sono stata più tentata dalle cicerchie!

_________________
Rosanna

non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza
Arthur Block


lunedì 22 febbraio 2010, 23:59
Profilo
Plongeur
Plongeur

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 5
be' certo le cicerchie non sono facili come il farro oppure i ceci, hanno bisogno di ammollo e l'acqua va cambiata almeno una volta o due, vanno lessate, io personalmente non le faccio cucinare completamente nella lessatura, poi vedrete che sono buone hanno un gusto delicato, (i nostri vecchi dicevano che non c'era nulla di più cattivo della cicerchia) si possono fare da sole con un brodo vegetale un goccio di olio buono e appena un pò di erba cipollina e cubetti di pane tostato. A noi piace accompagnata con il pesce (seppie, calamari, gamberetti e quant'altro) tipo brodetto, un piatto unico eccellente, la stessa cosa con i ceci oppure il farro.
Tornando al discorso della festa della cicerchia, credo sia una delle più belle feste del centro Italia, si mangia bene a basso costo nelle cantine storiche del paese


martedì 23 febbraio 2010, 0:16
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Era un po' che avevo in mente Serra de' Conti e la festa della cicerchia... chissà se quest'anno riesco ad andare?
Grazie LuSi, benvenuto/a!!

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 23 febbraio 2010, 8:58
Profilo
Chef Saucier
Chef Saucier
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 20:32
Messaggi: 5632
Località: valsorda - lake garda
per tati:
MA TU GUARDA SI PARLA DI CICERCHIE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! diavolo
indovina chi le ha cercato per mari e monti a firenze???
eh?? argh

ok ok..mi calmo ahaha ahaha ahaha ahaha
la prima che me le ha fatte conoscere è stata marble.
allora (2005) le avevo trovato al mercato. la mia delusione è stata grandissima quando
l'anno scorso ci siamo tornate e non le ho trovate. cry
a me piacciono da morire!

non vi colpisce il fatto che deve essere una sorella del pisello odoroso?
lathyrus sativus = cicerchia
lathyrus odoratus = pisello odoroso
questo (secondo me) vuol dire che se troviamo i semi..lo possiamo piantare!! ok
lu21si19, benvenuto/a!!
secondo te, alla fiera si può trovare i semini?

per mela....bel piatto, mi piace molto.
ma tua mamy dove le trova?



_________________
"il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo."
G. Bernard Shaw


martedì 23 febbraio 2010, 11:04
Profilo
Site Admin
Site Admin
Avatar utente

Iscritto il: sabato 12 aprile 2008, 21:37
Messaggi: 9308
Località: provincia di Pavia
Briiiiiiii....il "pisello odoroso" fa dei fiori trooooooppo belli! si si
L'ho avuto un anno, seminato da me...che bella pianta con quei fiori e che profumo!!!!! love

ritornando alle cicerchie:

la mia "mamy" le prende solitamente in Puglia, quando va a trovare i parenti...oppure ce le portano i parenti quando vengono a trovare noi ok (insieme ad un sacco di altra roba mangereccia si si uhmmm heheh )

bene...ora so cosa regalarti la prossima volta che ci vedremo occhiolino si si

ciaociao bacio

_________________
Se non ci sono cani in paradiso,quando muoio
voglio andare dove sono andati loro-Will Rogers-


Le donne e i gatti faranno sempre cio’ che ne hanno voglia,e gli uomini e i cani farebbero bene a rilassarsi e abituarsi all’ idea-Robert A.Heinlein-


martedì 23 febbraio 2010, 11:25
Profilo WWW
Chef Saucier
Chef Saucier
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 13 febbraio 2008, 20:32
Messaggi: 5632
Località: valsorda - lake garda
yupeeeeeeeeeeeeee!!! pon pon

in effetti...il nome volgare del lathryus odoroso qui è appunto..cicerchia!
lathryus latifolius - cicerchia a foglie larghe
lathryus vernus- cicerchia primaticcia (questa mi piace tantissimo, ha i fiori di diverse tonalità sulla stessa pianta

non vedo l'ora che arrivi la primaveraaaaa pon pon

_________________
"il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo."
G. Bernard Shaw


martedì 23 febbraio 2010, 11:38
Profilo
Plongeur
Plongeur

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 5
Grazie ciao a tutti,
senza nulla togliere alle varietà pugliesi, ma io credo che la cicerchia di Serra de' Conti è di una varietà molto piccola, questo la rende più gradevole, ha la buccia poco spessa ed è più saporita.
Spesso leggo che in Italia Centrale la cicerchia veniva coltivata in Umbria, sarà anche vero, ma a Serra de' Conti già nel Medioevo le tasse i contadini le pagavano in cicerchia.
Nel Borgo di Bosimano nel Comune di Arcevia nel dopo guerra si coltivava solamente ceci e cicerchia, anche questi erano piccoli e saporiti, la varietà pugliese ed anche abruzzese ho avuto modo di assaggiarla, ma a mio avviso è diversa anche di sapore, oltre che più grossa.
Comunque la nostra se avete modo di acquistarla potete tranquillamente seminarla, non subisce alcun tipo di trattamento.


martedì 23 febbraio 2010, 20:26
Profilo
Plongeur
Plongeur

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 5
Avalon, solamente adesso ho visto che sei di Rimini, quindi alla prossima edizione di Squisito a San Patrignano noi ci siamo. Poi in fondo sei a due passi da noi, non molto tempo fa è venuto un signore di San Clemente per prendere della cicerchia da seminare.... non ho saputo il risultato


martedì 23 febbraio 2010, 20:45
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
LuSi, guarda... tutto ma non San Patrignano. E' un posto davvero nel quale non metterei mai piede.

Però mi farebbe davvero piacere approfondire l'argomento cicerchia, è bello saperne di più e quanto hai raccontato mi piace molto: se già lo sai, puoi dirmi quando ci sarà la festa di Serra de' Conti? E' poco distante da qui, in fondo, e io e l'ingegnere love siamo entrambi amanti delle feste di paese, soprattutto dove vi sono ragioni storiche come in questo caso.
Sarei felice di poter venire, e nel caso ovviamente te lo faccio sapere, così posso venirti a scocciare se hai una bancarella o un esercizio e lasciare giù mezzo stipendio in cicerchia dando una mano all'economia locale ehmm


_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


martedì 23 febbraio 2010, 22:06
Profilo
Plongeur
Plongeur

Iscritto il: lunedì 22 febbraio 2010, 22:34
Messaggi: 5
be' ti posso anche capire,
sai in occasione della festa un mio amico ha fatto anche delle piadine con farina di cicerchia (credo al 30%) oltre a tagliatelle, lasagne e maltagliati, sono stati molto apprezzati, la festa si terrà l'ultimo fine settimana di novembre.


martedì 23 febbraio 2010, 22:47
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier

Iscritto il: domenica 13 aprile 2008, 15:14
Messaggi: 2100
Località: bologna
Mela ha scritto:
(...)
ritornando alle cicerchie:

la mia "mamy" le prende solitamente in Puglia, quando va a trovare i parenti...oppure ce le portano i parenti quando vengono a trovare noi ok (insieme ad un sacco di altra roba mangereccia si si uhmmm heheh )
(..)


Mela, anche io le ho comprate in Puglia!! si si
timido però devo ancora cucinarle..... timido

avevo in effetti letto diverse cose in rete - soprattutto a proposito della tossicità -, ovviamente dopo l'acquisto avevo cercato un po' di informazioni, visto che è un legume a me "sconosciuto" dal punto di vista culinario...

_________________
alessandra


martedì 23 febbraio 2010, 23:32
Profilo
Chef Entremétier
Chef Entremétier
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 luglio 2008, 10:37
Messaggi: 4047
Località: Rimini
Grazie LuSi, credevo fosse in primavera... così ho tutto il tempo di organizzarmi.
Quindi una produzione tipica della tua zona è anche la cecina?

_________________
Valentina
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup


mercoledì 24 febbraio 2010, 8:55
Profilo
ma dimmi te che gnuranta sono a proposito di prodotti marchigiani timido
posso dare la colpa al fatto che ho genitori non marchigiani e che quindi non conoscevano bene la cucina tipica? mah!
alla fine con tutta la parentela sparsa per l'italia so' di tutto un po',ma pochissimo della terra dove sono nata e cresciuta splash
però della cicerchia non ho mai sentito parlare...devo chiedere quando vado a fermo e magari cercarla ora mi avete incuriosito si si


mercoledì 24 febbraio 2010, 23:59
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 29 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010